Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Quei nascondigli naturali

Impressioni

lentini gaetano

Poesia pubblicata il 13/05/2020 | 86 letture

Il coronavirus
sembra telecomandato, non è
un vero prodotto di laboratorio così
almeno dicono; l’ingegneria genetica
non ha chiaro ancora da dove viene,
pensano che è solo originato da
processi naturali.

Quelle caratteristiche
sono da decifrare, che si evolve il
suo crescere sempre in quelle forme
tradizionali; fin che non ci sono quelle
giuste prove, rimangono le fantasiose
di giacca e cravatta con tailleur che
lo fanno viaggiare.

D’oltre oceano sono
arrivati gli animali, in quei loro
rifugio con affetto lo hanno costruiti
per gli anziani; il coronavirus non fa
alcuna distinzione, ne di razza o di
religione; sale a bordo nell’essere
umano, come un agnellino.

Ad oggi, siamo
il terzo paese al mondo con il più
alto numero di contagi; l’Italia, ha una
letalità per la fragilità umana; il sapere
tanto pesa, per liberarsi della zavorra
hanno messo ad hoc questa inumana
impresa?

Come interpretare
con gli occhi della storia, il dolore
che è fisso nella memoria; in quella
sua reazione, la natura non è crudele;
c’è questa durissima e sconvolgente
lezione, che l’essere umano deve
imparare.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di lentini gaetanoPrecedente di lentini gaetano >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

lentini gaetano

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

254 poesie:



La più letta…

Pubblica in…




Poesie più recenti: