Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Da quel balcone

Natura

lentini gaetano

Poesia pubblicata il 03/05/2020 | 129 letture

Il trauma non ben
curato di un corpo, succede
anche a una pianta se non viene
curata affatto; sono esposte tutte
e due agli attacchi di quei batteri,
succedeva prima succede oggi
come ieri.

Troppo spesso
sono in cerca di quella pillola
miracolosa, per quel malanno dei
fiori e delle piantine che mi capita;
pensare come tirarmi fuori ... da
questa realtà, il proprio istinto
non mi basterà.

Giravo fra le
viuzze di quel quartiere, un
po’ d’aria per vivere ci vuole; c’è
quel silenzio che mi commuove, è
la paura sempre di quei guardiani;
gli occhi vedono una cosa strana,
nessuno me ne parlava.

Guardando su
quel balcone, non pensavo
che chi sa curare i corpi poteva
saper curare bene anche i fiori;
pensavo attonito del fatto, forse
è quel medico ospedaliero da
tutti prediletto?

Inevitabilmente
trascura se stesso e moltissimo
i propri cari, un circolo vizioso da
cui è difficile uscirne fuori; visto il
brutto momento, il gesto d’amore
per i fiori è l’altruismo che ha
dentro.

Per le sensibilità
manifestate, penso che lo farà
per tutti gli esseri viventi piante e
fiori incluse; forse nell’intimo lui ci
colloquia con la natura, convinto
che tutto questo è fondamentale
per la cura.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di lentini gaetanoPrecedente di lentini gaetano >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

lentini gaetano

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

254 poesie:



La più letta…

Pubblica in…




Poesie più recenti: