Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Case di riposo

Introspezione

Alessia Cursoli

Poesia pubblicata il 21/04/2020 | 206 letture

Tu che metti
colui che ti ha dato la vita,
dentro una strutura, dove non si sa,
come, vengono trattati, speri
con l’amore necassario,
dolicatamente accuditi; come
fossero bambini appena nati.
C’è personale invece che talvolta è arido
nell’anima e fa questo lavoro solo per i soldi-
E nostri cari vegono maltrattati,
come ormai sempre più spesso viene denunciato,
dai giornali.
Tu figlio come ti senti? A lasciare una parte di te
in quella casa apparentemente accogliente,
che potrebbe trasformarsi, in un luogo di tortura. .
Lascio a te alla tua morale, il decidere quando effettivamente
non siamo in grado di tenere i nostri cari con noi.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Alessia CursoliPrecedente di Alessia Cursoli >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Alessia Cursoli

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

67 poesie:



La più letta…

    La sua poesia più letta:

  • Stella

Pubblica in…




Poesie più recenti: