Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Fammi luce

Impressioni

massimo turbi

Poesia pubblicata il 24/06/2019 | 178 letture

L’anima come il mare fluttua
nella quiete notturna
al chiarore lunare.

Parlami inquieto spirito
alla pallida luna
disegna sulla sabbia
le linee del mio destino.

Indicami la via della serenità
anima ascolta le mie strazianti urla
la solitudine del cuore
prendi la mia mano.

Insegna
al peccatore del nulla
cosa sia l’amore
aiutalo ad aprire gli occhi.

Occhi stanchi
di fuoco e fiamme
morte e sospiri
deliri e solitudine.

Fammi luce pallido astro
che io sia sovrano
dell’anima mia inneggiante
al sempre eterno amore.

La notte mi baciò sottovoce
accarezzandomi poi come la brezza
leggera che rubó l ‘anima distratta
nel percepirti vicina al cuore mio.

Dischiusi gli occhi al cielo
odoroso dei tuoi baci soffici
come la piena luna assorta
ai piedi dell’amore custode

non ebbi paura del buio
che avvolgeva tutto intorno
tu sei il mio tenero vincastro
sei la pietra angolare scartata
dai costruttori inadempienti.

Tu sei il mio ventaglio di cielo
su cui vorrei rinascere
nel tuo grembo immacolato
per sentirci ancora una volta
Uniti nella passionalità infinita.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di massimo turbiPrecedente di massimo turbi >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

massimo turbi

massimo turbi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

59 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

massimo turbi Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: