Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Per un amico un più

Introspezione

massimo turbi

Poesia pubblicata il 27/05/2019 | 207 letture

la memoria della luce
invase il rumore del silenzio
mi avvolse come una coperta calda
in una notte di pioggia
come se nulla avvenisse per caso

mi rese prigioniero dei suoi occhi
arrabattati sulle stordite nudità
mi commossi fino dall’imbarazzo.
sapendo di non far altro che piangere
ma anche sorridere di nascosto

mi abbracciò con calore umano
come un prodigo vecchio amico
di un tempo assai lontano
mi sorrise con emozione
come un cielo sgombro di nuvole

mi raccontò delle nostre miserie
vestite di sorrisi, di lutti e di rivincite
contro la vita a volte così maledettamente beffarda
ci accomunò la voglia di raccontarsi il passato
con occhi colmi d’amore

mi scelse come amico
dal giorno in cui giocammo
ad essere grandi in un corpo piccolo
prendemmo le nostre vite imparando a volare
oltre le auree costellazioni

per non sentirsi mai soli
in questo mondo senza respiro
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di massimo turbiPrecedente di massimo turbi >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

massimo turbi

massimo turbi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

57 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

massimo turbi Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: