Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Pendolare

Sociale

Paolo Delladio

Poesia pubblicata il 18/09/2018 | 60 letture

Alzataccia, del sol non c’è traccia
il tempo per lavarmi la faccia, forse le braccia
agganciato ad orari insensibili
attendo intrepido treni disattesi
appresso una folla un treno soppresso
il salto improvviso di coincidenze insopprimibili
mi barcameno da pendolare navigato
su di un container di acciaio rovente
convoglio fantasma galleggiante fra rotaie
condizionato da un’aria viziata
il miraggio di un aria condizionata
mi manca il respiro, un capogiro
mi volto, sento un ultimo sospiro
sono su un binario appena morto.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Paolo DelladioPrecedente di Paolo Delladio >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Paolo Delladio

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…




Poesie più recenti: