Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Arriva l’estate

Comicita'

vittorio pochini

Poesia pubblicata il 09/04/2018 | 346 letture

E’ in arrivo una nuova estate assai rovente,
a Roma l’acqua potabile sarà insufficiente?
L’anno scorso dal rubinetto usciva a gocce,
impossibile per tutti i romani farsi le docce!

Anche nel Tevere l’acqua scarseggiava,
l’unica anitra rimasta, non galleggiava!
Per lavarsi cominciava il suo volo alare,
arrivava ad Ostia e si tuffava in mare!

In una metropoli così importante come la capitale
la gente per lavarsi deve aspettare un temporale?
Senza l’acqua anche le lavanderie restano a secco,
per pulire la biancheria sporca che faccio, la lecco?

Ho fatto la scuola militare e sono diventato sergente.
Durante il campo estivo mi lavavo dentro un torrente!
Con questa esperienza ho imparato cos’è l’emergenza!
Lo so, senza l’acqua finirebbe la vita, quindi l’esistenza.

Lo ha detto e scritto pure un noto e luminare esperto:
i romani sono i mejo, sopravvivono anche nel deserto!
In assenza totale di questo vitalissimo ingrediente
non mi abbatto, il cervello illumina la mia mente!

Al mattino parto e raggiungo il lago di Bracciano.
Mi spoglio ed entro nell’acqua dolce piano, piano.
Rimango fino al tardo pomeriggio col corpo a mollo,
al tramonto esco, m’asciugo e son pulito fino al collo!
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di vittorio pochiniPrecedente di vittorio pochini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

vittorio pochini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…




Poesie più recenti: