Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




La cittaduzza

Impressioni

Augusto Cervo

Poesia pubblicata il 21/03/2018 | 772 letture

La cittaduzza all’alba
in un silenzio irreale
nella corsa mattutina
che ha un sapore speciale.

Ci son solo i netturbini
che la stanno a ripulire
espandono il lor sorriso
davvero molto gentile.

Un auto che si avvicina
sfreccia un po’ troppo forte
dentro alla cittaduzza
qualcuno cerca risposte.

Al porto c’è un pescatore
che fuma con il respiro
si gira, sente i miei passi
che quasi gli dan fastidio

Lampioni di un giallo ocra
colorano il lastricato
allungo la mia falcata
e quasi mi manca il fiato.

Ecco che sorge il sole
si spengon tutti i silenzi
stridono le automobili
ripartono i miei tormenti.

Oh cittaduzza all’alba
ti guardo e non pari vera
nel mentre che il mondo dorme
mi godo la tua atmosfera.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Augusto CervoPrecedente di Augusto Cervo >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Augusto Cervo

Augusto Cervo

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Augusto Cervo Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: