Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Marionette stanche

Ribellione

Lidia Filippi

Poesia pubblicata il 14/11/2017 | 84 letture

E’ giunta l’ora, burattinai pasciuti
I fili ormai consunti
di un popolo di marionette stanche,
logori e sfilacciati
cedono al peso.
E le asticelle, sorrette da indegne mani
si stanno spezzando.
Ormai le marionette
consunte anch’esse, ma con dignità
rialzano il capo,
una dopo l’altra.

E’ giunta l’ora, adesso.
e non vi potrete più
saziare avidamente al piatto della povera gente,
mai più potrete
ignorare i lamenti di un popolo stanco,
né riannodare canapa consunta e fibrillante.
S’odono adesso dentro silenzi assordanti
le voci delle anime di stoffa,
di legno o cartapesta
che scalciano ormai instancabili,
appese a laceri fili.
Giungerà presto la libertà di danzare
e finalmente,
dietro quinte di teatrini scricchiolanti,
nessuno più potrà stringer loro un cappio al collo.

Nota dell'autore:

«La storia ce lo ha insegnato, ma noi non abbiamo imparato la lezione e così continuano ad esserci pupari/burattinai e pupi/marionette nelle loro mani... Ho immaginato una ribellione di questo popolo sul palcoscenico della vita»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
Precedente di Lidia Filippi >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Lidia Filippi

Lidia Filippi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

42 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha un blog…

Leggi il blog personale di questo autore!

Ha una biografia…

Lidia Filippi Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: