Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Io e i matti, aspettiamo fuori

Riflessioni

Giuseppina Di Noia

Poesia pubblicata il 23/09/2017 | 189 letture

Forse i matti
son quelli che si affidano al mondo dei sensi,
che rendono tangibile l’invisibile,
che si lasciano totalmente avvolgere dalla visione
e non dalla realtà.

Forse è questo il mondo dei folli,
i visionari, attraversato dai sensi,
oscillazioni solitarie,
profondità scandite senza tempo,
nel tempo unico di dentro,
che singolarmente incide sulla pelle,
disegni e cicatrici,
carezze e passioni.

Un delirio sublime
che tormenta e innalza
nella più totale solitudine di un cuore,
un’anima, una mente
che pensante si accende
sovrastata da ciò che non è ragione,
e inseguita come una fede
in un mondo materiale
come un braccio amputato
perseguitati dal formicolio
a ricordarti che non c’è
nella sensazione disperata della mancanza.

Forse i matti
fanno strano, spaventano
gli si sfugge, razionalità cinica
che baratta voli meravigliosi
per cadute rovinose.

Forse i matti preferiscono
ma si, andate, andate tutti
sul tappeto magico nella fabbrica di manichini,
io e i matti aspettiamo fuori
è che preferisco bruciare in volo,
come la fenice, consumarmi al sole,
perdermi totalmente nei miei sensi,
odio i corpi assenti,
ho bisogno d’anima e di sentimenti.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Giuseppina Di NoiaPrecedente di Giuseppina Di Noia >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Giuseppina Di Noia

Giuseppina Di Noia

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

164 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Giuseppina Di Noia Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: