Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Alla mia piccola signora

Amore

Filippo Di Lella

Poesia pubblicata il 18/04/2017 | 567 letture

Le mie mani amare
ché d'amare amaro è d'amare
con ché capiamo con chi,
finché d'amaro ci copriamo,
che l'amore amaro odio e disgusto, giuro:
l'amai d'invincibile amore
ché, miserevole io,
amaro,
sentii il magma del cuore
ardere e incendiarsi e fuoriuscire dalle pieghe amare
del sottosuolo d'emozioni e demoni, poi,
del buio amaro, sconfinato di distanze,
nacquero dai fiori in questo mare verde,
apprestando, bui,
amari,
miserevoli lutti,
appestando l'aria.
Vita inutile e gettata...
E il cuor piange ciò che non raggiunge
nel lento rutilar di fragole e canzoni.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Filippo Di LellaPrecedente di Filippo Di Lella >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Filippo Di Lella

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Filippo Di Lella Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: