Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Ti chiamavi pippo

Morte

Umberto De Vita

Poesia pubblicata il 12/02/2017 | 345 letture

Pippo non piangere;
non morrai nei miei pensieri.
Lo so, appena ieri eri con me,
ora sii felice, così lo sarò anch’io
nei ricordi dei bei momenti
passati insieme e mai dimenticati.
Venivi da me, mio bel gatto
e, mi guardavi negli occhi
facendo le fusa,
passavi intere giornate
al caldo della cesta.
Rammenti?
Eri tutto per me:
il balocco preferito!
solo per te
ignoravo le bambole.
Ora che sei in viaggio
non essere mesto,
Linda ti penserà
costantemente, è una promessa!
Ciao Pippo,
compagno delle ore liete.

Nota dell'autore:

«Il 121. 2012 moriva improvvisamente il gatto della mia nipotina Linda. fu quasi una tragedia, prima di tutto avevano la stessa età (nati lo stesso anno) e poi Linda era affezionatissima al gatto che lo riteneva di famiglia, quel giorno fu una piccola tragedia: pianse tutto il giorno, allora io per consolarla scrissi questa poesiola di getto, senza neanche pensarla.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Umberto De VitaPrecedente di Umberto De Vita >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Umberto De Vita

Umberto De Vita

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Umberto De Vita Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: