Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Non tornano i conti

Spirituali

Miknomi Luccio

Poesia pubblicata il 29/11/2015 | 1440 letture

Dio è in cielo in terra e in ogni luogo,
di questo, ne siamo sicuri, convinti
Forse non pecco se un poco mi sfogo,
ma, con il Sacro, non tornano i conti

In questo secolo, duemila anni passati,
due guerre mondiali, atomiche esplose
milioni di morti corpi umani annientati.
Ancora ad oggi, non cambiano le cose.

Teste mozzate trasmesse in diretta
pezzi di corpi sparsi annusati dai cani
uccisi per gente divertiti che aspetta
preghiere del mondo, oggi sono vani.

Strade campagne, li regna la morte
il sangue a fiumi di donne e bambini
fuggono all'orrore cambiare la sorte
ma li guardiamo come brutti vicini.

Qualcuno dice pregate per loro
ma il pregare il mitra non stanca,
persero la casa l'amore il decoro
pregare a cosa, se Dio gli manca.

Un corpo bimbo il mare posò
sulla battigia baciato dall'onda
mano pietosa da sabbia levò
Dio li non c'era, altrove guardò.

Un obbiettivo riprende la scena,
meticoloso nel particolare
sembra uno scoop ne vale la pena
ora di notte non posso dormire.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Miknomi LuccioPrecedente di Miknomi Luccio >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Miknomi Luccio

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Miknomi Luccio Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: