Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Un’anima in pena

Introspezione

Pasquale Farallo

Poesia pubblicata il 16/05/2015 | 1094 letture

Se mi guardo allo specchio
vedo un uomo ormai vecchio e cadente
nel mio volto innocente
traspare stanchezza frequente,
nella fronte rughe profonde
ma negli occhi ancor guizzan saette
e una mente pur sempre presente

L’ombra passò
ma i vuoti spazi non colmò
nell’anima lasciò ripide voragini
di buio e d’angoscia opprimente
e una voglia di vita incosciente
ma nel libro della vita non c’erano
le parole che cercavo

Così ella m’imprigionò
un’anima sottile e sapiente
in un corpo impaziente
ma totalmente al di fuori dal tempo
e dallo spazio corrente.
Ella fiorì in un tempo dato
non dato, immaginato

Che era ormai troppo tardi
e le mani che mi accolsero
non le strinsi per pudore,
il tempo si era inceppato
alle sue stesse spire aggrovigliato
e nessuno mai più indietro
me l’avrebbe ridato

Gli anni ormai son passati
anch’essi sfioriti
e i ricordi avvizziti
ma io li ho vissuti mio malgrado
tra l’invidia di tanta sciatta gente
indifferenza e ingratitudine,
ma le storture e le ingiustizie

Quelle si le ho combattute
con coraggio e convinzione.
Sempre il vezzo mi pervase
di pensar con la mia testa
né per questo mai mi arresi
e fino in fondo senza rimpianti
andai sempre controcorrente

Ora il tempo si avvicina in fretta
e in un istante sarà passato già
nella buia sera soffierà più forte
il vento freddo della notte
e nulla lo potrà fermare
nemmeno le lacrime calde
che io invano ti donai

Nota dell'autore:

«Arriva il momento, nella vita di ogni uomo, di trarre le somme della propria esistenza, di guardare al proprio passato, ma soprattutto al proprio futuro... Ciò che è stato e ciò che sarà, quello che è stato fatto e quello che non è stato fatto, e le conclusioni che se ne traggono spesso sono amare, ma fanno pur sempre parte della nostra vita.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Pasquale FaralloPrecedente di Pasquale Farallo >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Pasquale Farallo

Pasquale Farallo

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Pasquale Farallo Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: