Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Un grido sommerso

Sociale

Sophie Ricka

Poesia pubblicata il 25/02/2015 | 686 letture

Seduta sulla spiaggia, in riva al mare,
guardavo l’orizzonte a ricordare,
quando da bambina venivo qui a giocare
mia madre mi prendeva per la mano,
portandomi a nuotare poco lontano.
io, mi reggevo appena a galla,
giocavo con una colorata palla.
eravamo felici immensamente,
tutto andava bene allegramente
sola, mai mi allontanavo,
sulla riva del mare rimanevo
mia madre sdraiata, leggeva,
di vista mai essa mi perdeva
fu uno di quei giorni di felicità,
le onde mi portaron via, al di là
il panico di me s'impossessava,
gridavo, gridavo, nessuno mi ascoltava
prigioniera di un vortice marino,
ero abbandonata ormai al mio destino
giù sempre più giù,
mamma gridavo, dove sei tu.
aprii gli occhi, c’era ancora il sole,
intorno a me ascoltavo tante parole.
dov’é la madre che l’ha salvata,
giaceva più in là, dimenticata
salvate mamma, gridai io ad un tratto.
ma, ormai la gente, raccontava il fatto.

Nota dell'autore:

«il mare da' tanta gioia, ma spesso, tanto dolore.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Sophie RickaPrecedente di Sophie Ricka >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Sophie Ricka

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

    La sua poesia più letta:

  • Per te

Pubblica in…

Ha una biografia…

Sophie Ricka Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: