Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




E si chiusero i cancelli

Riflessioni

Pepita

Poesia pubblicata il 27/01/2014 | 928 letture

E si chiusero i cancelli
fu un tonfo seguito da uno scatto
Tu, fratello, tenevi me prigioniero
ti appropriavi del mio essere uomo
E un giorno tutti dissero che si erano riaperti
ma rimanemmo imprigionati in quel campo
con i nostri fratelli morti
prigionieri della nostra mente
E poi ci chiesero di ricordare
i giorni della prigionia
i giorni in cui i cancelli si chiusero
Ed eravamo poco più che bestie
ed eravamo tutto fuorché uomini
Avevamo un dio diverso
avevamo un colore diverso
amavamo come sapevamo
ed eravamo immorali
e meritavamo la prigione
E tu fratello ci guardavi
più schiavo di un prigioniero
e adesso continui ad odiare
mentre ricordi, mentre commemori
e si chiusero i cancelli
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di PepitaPrecedente di Pepita >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Pepita

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

23 poesie:



La più letta…

    La sua poesia più letta:

  • Quercia

Pubblica in…

Ha una biografia…

Pepita Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: