Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Falce di Luna

Amore

Fabio Ruffinengo

Poesia pubblicata il 04/06/2013 | 697 letture

Una mano invisibile disegna sul tuo volto
chiaroscuri impalpabili,
come bradisismi lenti e inarrestabili
riaffiorano gli abissi dal tuo cuore,
implacabile è il canto di sirene catatoniche,
i flutti s’ingoiano
per poi vomitarsi nella latrina salata.
Senti,
sul molo vibra l'ultimo lento,
i fuochi del lido carbonizzano,
metaforizzando l'estasi abdicante.
I tuoi occhi percorrono frementi
la poesia sul dorso di nubi ovattate,
la Luna, ormai,
segna sul tuo viso di pesca profonde rughe,
le coperte della notte
scivolano verso le colonne d'Ercole,
lasciando ignudo il Sole amante.
E' mattino,
e del passato non rimane che l'attesa.
I flutti s’ingoiano ancora
per poi vomitarsi nella latrina salata,
golfi di emozioni
ristagnano statici nelle fessure del litorale,
che da letto per corpi salsedinosi
ora respira di tempesta,
spazzato dall'alito di Morfeo...
Le onde, esauste,
crollano dopo essersi sollazzate tutta la notte in rincorse infinite.
Così come il loro futuro viene mozzato dal terreno ciottoloso,
anche le mie libertà, i miei sogni, le mie promesse e il mio amore,
inciampano nell'ultimo gradino sfalsato,
quello della marmorea Realtà.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Fabio Ruffinengo
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Fabio Ruffinengo

Fabio Ruffinengo

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Fabio Ruffinengo Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: