Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




La Miseria

Riflessioni

Evetti Primo

Poesia pubblicata il 18/05/2013 | 785 letture

Dopo gli anni della guerra,
c'era il caos sulla terra
e tutti quanti per campare,
si son messi a lavorare.
Il lavoro non mancava,
si zappava e si vangava,
per curare l'orticello
con la pioggia o tempo bello.
Tanti anni son passati
da quei giorni succitati,
mentre oggi i più sudati
sono solo gli esodati.
Sono gli anni del 2000
vedo gente a far la fila,
vanno a caccia di un tesoro
molto caro che è il lavoro.
Rivediamo i mendicanti,
sia istruiti che ignoranti,
come ai tempi ormai lontani,
sopratutto gli italiani.
Senza sbocchi è il futuro,
sempre grigio e molto scuro,
qui la cosa è ancor più seria
non siamo in crisi, ma alla miseria.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Evetti PrimoPrecedente di Evetti Primo >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Evetti Primo

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…




Poesie più recenti: