Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Distruzione

Introspezione

Gianni Gualmini

Poesia pubblicata il 13/04/2013 | 973 letture

Scendo dalla collina del disonore
dove mi sono rifugiato a espiare
presunti peccati di inerzia.
La vista è scarsa ma vedo rovine.
Il progresso è fallito e la nemesi
è in atto: vendica le colpe e le
ingiustizie cui si sono macchiati
gli antenati.
Bianche farfalle sopravvissute
stanno terminando il loro giorno
di celebrità...effimere crisalidi
ingiallite...
Blocchi di cemento ostruiscono
il sentiero, il cataclisma ha compiuto
la sua opera di purificazione.
Dalle macerie sale un puzzo maleodorante.
cerco un angolo di mondo in cui
respirare ma non esiste. Come farà
l'essere a rinascere?
Lontano scorgo una piccola fonte;
una pozza d'acqua si è salvata e
sgorga a fatica fra due rocce:
un esserino si agita, nuota a stento.
Mi calo sulla pozza e bevo.
Il girino mi osserva compiaciuto,
spicca un salto nell'erba:
ecco la vita!
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Gianni GualminiPrecedente di Gianni Gualmini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Gianni Gualmini

Gianni Gualmini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Gianni Gualmini Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: