Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Il cuscino di mio figlio

Famiglia

Emilio Fabris

Poesia pubblicata il 12/01/2012 | 1014 letture

E' come uno scrigno
quel cuscino,
pieno di piccoli sogni,
te lo ruberò
quel cuscino,
carico di notti inquiete
e ti ricorderò
anelando
il bambino che eri,
l'odore innocente
che avevi.
Rivedrò
in quel cuscino,
la tua mano
persa nella mia
e il tuo riso allegro
pura luce
e il tuo stringermi,
oh piccinino,
il tuo stingermi forte,
frammenti di eternità
di quelle notti insonni,
quando anima mia,
al confine dell'alba,
spaurita
luccicante stella,
il quel cuscino
riponevamo
commossi
i tuoi cupi
incanti
e finanche
i tuoi incantati
sogni.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Emilio FabrisPrecedente di Emilio Fabris >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Emilio Fabris

Emilio Fabris

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Emilio Fabris Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: