Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Mia Madre

Famiglia

lentini gaetano

Poesia pubblicata il 16/04/2011 | 2249 letture

Madre che nel pensar
d'amarti tanto,
quant'era bello star insieme
con te al mondo;
e della tua sicurezza
che io mi vanto,
mi davi amore anche se
non ero attento.

Che io gioisco e di te
che amato mi sento,
il giorno della mia nascita
il 17 per te è stato un tormento;
per amore hai cambiato
anche quella data,
scaramantico il tuo pensar
da te voluta.

Come dimenticar
i tuoi consigli,
per noi ti davi da fare
per tutti quanti;
allevavi per noi diversi animali
perfino i conigli;
per sfamare nove bocche
che per fame facevano sbadigli.

Piena la sua giornata
nello starci dietro,
in particolare per me
che ero e sono inquieto;
ricordare non basta
che eri una bella Mamma,
di un vissuto sano
e mai per noi stanca.

La sua saggezza
mi spaventa ancora,
nel ricordar con quanta pazienza
mi sostenevi allora;
ero un fuggiasco sempre
e lei mi proteggeva,
tutti cenavano
e il mio lei me lo conservava.

Grazie Mamma
ovunque tu ti trovi,
sicuro che anche dal Paradiso
tu ci curi;
di tutto questo noi tutti
ne siamo fieri,
avere una Mamma
dolce come il miele.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di lentini gaetanoPrecedente di lentini gaetano >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

lentini gaetano

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

245 poesie:



La più letta…

Pubblica in…




Poesie più recenti: