Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Operaio

Ribellione

PULSE Morganti Paolo

Poesia pubblicata il 06/02/2011 | 1513 letture

Non sono riuscito a stare buono e zitto
dove viene calpestato ogni diritto.
Sono stato assunto disabile
mi hanno usato al 150% abile.

Non si è nella condizione di lavorare
otto ore, sotto il naso, bacinelle di toluene
veleni chimici e fetore
senza aspiratori, solo inutili mascherine.

Per il profitto il padrone è Dio
la riverenza s'accompagna all'accondiscendenza,
lotto tutti i giorni e per questo son bastardo io!
la direzione dice. - è l'immagine dell'arroganza!

Rimando al mittente e dico. - no! è autodeterminazione!
tacciato di comportamento sovversivo
uso il contratto senza intimidazione
mi hanno raffigurato come un impulsivo.

E dopo due infarti per chimica aspirazione
e tre gravi infortuni, ho avuto la condanna,
assenteista fannullone ti diamo la sanzione,
una schifosa letterina e la giustizia a nanna.

Anche i miei compagni dormono,
intorpiditi dal monarchico potere,
non han mosso un muscolo o sprecato una parola.
Sono più solo di quando sono nato
dagli stessi lavoratori son stato tradito,
e nemmeno per trenta denari d'argento
ma solo per leccar il culo al lurido potente.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di PULSE Morganti Paolo
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

PULSE Morganti Paolo

PULSE  Morganti Paolo

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

PULSE  Morganti Paolo Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

Anime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere
Pagine: 132 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686061





Poesie più recenti: